venerdì 28 novembre 2014

Appunti in un giorno uggioso.....

Ci sono in barca, quei giorni che semplicemente trascorrono cosi', cullati .....
Siamo bloccati alla Gomera a causa di un fronte di bassa pressione creatosi proprio qui sopra le Canarie, il mare e' turbolento ed il vento con raffiche a 35 nodi....
Qui in porto e' ancora tutto abbastanza tranquillo ma gia' l'attesa del brutto tempo mi ha messo voglia di lettino, copertina e questo lieve, dolce, moto costante creato dalla marea; cosi dopo essere usciti a fare spesa in previsione di una cena con i nostri vicini di barca Svizzeri : Thomas e Ania sono qui sul lettone caldo a scrivere e ascoltare la mia adorata musica mentre Stefano ha deciso di lavare il tender....a volte penso che non abbia molto il senso della tempestevita' .....
Invitare a cena quelli che nella vita di ogni giorno sarebbero dei perfetti sconosciuti, per il popolo del mare e' assolutamente una regola basilare di convivenza della comunita' di ogni porto, baia, dove le barche si riuniscono. Una regola a cui nessuno tende a sottrarsi, anzi...ed e' affascinante e meraviglioso scoprirsi amici in cosi' breve tempo!
Sarebbe bello, se le barriere delle convenzioni, della mancata fiducia potessero crollare anche sulla terra ferma, e ci si sentisse tutti un po' piu' amici, piu' complici, piu' fratelli.
Prima di arrivare alla Gomera, abbiamo toccato tanti altri porti, e lo spirito e' sempre lo stesso, ci si saluta tutti, sempre, ci si ferma a chiacchierare come se fossimo cittadini dello stesso paese da sempre, cosi come ieri di prima mattina ho urlato sorridente un "HaPPy Thanksgiving" ai nostri vicini Americani e loro esterefatti dal fatto che qualcuno se ne fosse ricordato, in un paese tanto lontano dal loro, hanno ricambiato l'augurio e riso di gusto alla mia domanda: "where is the turkey?" di tutta risposta mi hanno detto che qui un bel tacchino intero era introvabile e si sono accontentati di due fettine di petto di "pavo"( tacchino in spagnolo) !!!
Quando eravamo ancora a Tenerife, nel porto di San Miguel, il nostro vicino Russo diceva sempre che ormai non importava piu' da dove arrivassimo, che la nostra famiglia era in ogni porto e che per lui eravamo gia' dei fratelli. Condividere, sebbene pochi giorni, con persone differenti ogni volta e' una delle esperienze piu' belle che la vita in barca regala...ci sono poi quelle persone che aprono un varco nel tuo cuore, che ricordi meglio di altre, che porti con te nel tempo, quelle che sembra di conoscere da una vita e quelle che anche se non ci parli ti donano comunque un sorriso.
Le persone libere sono felici, e cosa c'e' di meglio che essere felici tutti insieme intorno ad un tavolo e brindando alla vita....


Nessun commento:

Posta un commento

I love it ❤

Loading...

Best Of...